Bastone da passeggio per Anziani e Disabili, come migliorare la vita dei propri cari!

Scegliere il bastone adatto non è mai semplice come si pensa. Molti sono i modelli che il mercato ci offre e che sono in grado di soddisfare tutte le richieste, dal materiale alla forma della presa, dal colore alla funzionalità.
Scegliere quello giusto è fondamentale perché sentendoci più sicuri e comodi, uscire sarà sempre un piacere e non più una sofferenza.

L’età che avanza segna irrimediabilmente l’indebolimento progressivo delle articolazioni, della colonna vertebrale e dei muscoli ecco perché l’uso di un bastone permette di alleggerire il peso sulle articolazioni e muscoli e di vivere in autonomia.
Usare un bastone è semplice ma c’è bisogno di un costante muoversi per prendere familiarità con lo strumento.
Se si sta scendendo le scale, è necessario distribuire il peso in modo uniforme e non fare troppa leva solo sul bastone.

Tra le caratteristiche da prendere in considerazione quando si scegliere un bastone da passeggio, troviamo:

Altezza
Scegliere in modo corretto l’altezza del bastone. Non deve risultare troppo corto o troppo lungo così da evitare problemi durante la deambulazione. Acquistare un bastone regolabile è una possibilità. Se l’uso del bastone è finalizzato all’appoggio è importante che venga regolato in modo da poterlo tenere vicino ai piedi, se invece il suo uso è quello di mantenere in equilibrio il bastone deve essere tenuto lontano dai piedi e quindi deve essere più lungo.

Impugnatura
Esistono diverse tipologie di impugnature per mano destra e mano sinistra. L’impugnatura deve essere morbida, di forma anatomica e con superficie abbastanza ampia in modo che la mano possa appoggiarsi con comodità ed evitare la formazione di vesciche.

Portata
Dipende dal peso della persona e dal carico che il bastone dovrà supportare.

Antiscivolo
È importante che il bastone sia dotato di gommini antiscivolo così da evitare cadute accidentali. Rendono il bastone sicuro al 100%

Pieghevole con seggiolino
Sebbene sia uno strumento poco diffuso, è un ausilio multifunzione perché permette all’anziano o al disabile di potersi sedere sul seggiolino integrato e sostare per evitare di stancarsi troppo.

La scelta di un bastone comprende anche il lato estetico, la tipologia di materiale e le finiture adatte a ciò che si sta cercando. Bisogna ricordare che il bastone da passeggio diventa un vero e proprio compagno di vita e acquistarlo così come si desidera è un valore aggiunto.

 

Ausili doccia per anziani e disabili: tutto ciò che serve per un maggior comfort

La doccia è la soluzione ideale per garantire sicurezza e comfort ad anziani e disabili. Con le giuste accortezze e l’uso di ausili per bagno adatti, occuparsi dell’igiene di un anziano e di un disabile non risulterà poi così difficile.

Sicurezza. Facilità. Gradevolezza.
Sono le tre regole base per garantire una corretta igiene a chi non può farlo da solo o chi ha solo bisogno di un aiuto.
Momenti di puro relax e di piacere sono gli aspetti fondamentali per rendere questo momento privo di ulteriore stress.
Ma non solo, per far si che questo sia possibile, è necessario che il tutto venga svolto in maniera semplice. È fondamentale che gli ambienti, come il bagno in questo caso, siano in sicurezza eliminando qualunque fonte di pericolo.

Tra gli ausili per il bagno destinati alla doccia ce ne sono diversi e ognuno ha un compito ed uno scopo ben preciso, una funzionalità particolare. Questi, quelli indispensabili:

Sedia per vasca e doccia

  • Sedia da doccia pieghevole a rotelle con struttura in alluminio e seduta in plastica con braccioli pieghevoli e rotelleanteriori con blocco.
  • Sedia da doccia regolabile con seduta girevole a 90°, cuscinetto centrale antiscivolo e morbido dotato di maniglia e piedini antiscivolo
  • Sedia da bagno girevole a 360° per vasca, struttura in acciaio e seduta in polipropilene
  • Sedia per doccia con braccioli e schienale, struttura in alluminio e schienale in plastica

Maniglioni per doccia

  • Maniglione a ventosa con montaggio facile e comodo senza dover ricorrere a fori nel muro. Realizzati in ABS ad alta resistenza con indicatori verde/rosso per una sicurezza maggiore
  • Maniglione fisso in PVC medicale con placche di fissaggio in ABS e coperture a vite. Maniglia striata così da consentire alla mano di non scivolare rendendola comoda al tatto. Può essere montata sia in verticale che in orizzontale

Sgabello da doccia

  • Sgabello da doccia con struttura in alluminio e seduta in plastica, piedini antiscivolo e altezza regolabile

 

Ausili indispensabili per anziani e disabili. Facili e comodi da installare sia in doccia che in vasca senza dover apportare troppe modifiche al design dell’ambiente.

Cuscino antidecubito, quale scegliere per la vostra sedia a rotelle?

Uno dei principali fattori che determinano la comparsa di piaghe da decubito è l’immobilità che si protrae nel tempo. Prevenirle invece che curarle è consigliabile soprattutto per coloro che sono costretti a letto o su una sedia a rotelle.
Le piaghe da decubito si formano a causa di un aumento della pressione tra il corpo appoggiato e la superficie su cui poggia. È una limitazione che prevede poca circolazione di ossigeno e sostanze nutritive e quindi la morte lenta dei tessuti che porta alla formazione di ulcere.

Gli elementi che contribuiscono alla formazione di ulcere sono:

  • Poca percezione sensoriale
  • Scarso flusso sanguigno
  • Incontinenza
  • Stato nutrizionale ridotto

Prevenire le piaghe da decubito non è poi così difficile. Le aree del corpo più colpite e più a rischio sono:

  • Gambe
  • Schiena
  • Piedi
  • Talloni

È importante prevenire la comparsa di eritemi, secchezza, gonfiori o ulcere controllando quotidianamente le zone precedentemente elencate cercando di prestare molta attenzione anche ai minimi cambiamenti della pelle.
È necessario, quindi, adottare delle particolari attenzioni come ad esempio:

  • Cambiare spesso posizione così da tenere attiva la circolazione
  • Utilizzare cuscini antidecubito così che non si creino ulteriori pressioni tra il corpo appoggiato e la sedia a rotelle

Il cuscino antidecubito è basilare e indispensabile per chi vive su sedie a rotelle. Permette una miglior postura ma anche un confort e una comodità maggiori. Sono in grado di distribuire il peso corporeo in maniera uniforme.
Sceglierlo, comporta diverse opzioni da tener conto:

  • Peso: è importante determinare il peso della persona che farà uso del cuscino in modo da poterne scegliere la forma, l’altezza e il materiale da prendere in considerazione se il paziente è affetto da obesità
  • Mobilità: a causa della scarsa mobilità per cui è difficile poter cambiare posizione più spesso, è doveroso l’uso di cuscini antidecubito ad aria o multistrato
  • Postura: chi soffre di problemi posturali l’uso dei cuscini antidecubito permette la giusta redistribuzione del peso in modo più uniforme
  • Incontinenza: necessitano di cuscini antidecubito impermeabili e traspiranti
  • Tempo: il tempo di permanenza è un ottimo fattore decisionale perché da qui si può arriva alla scelta di un cuscino antidecubito specifico come quelli in gel, ad aria o ad acqua
  • Temperatura dell’ambiente: evitare l’acquisto di cuscini antidecubito in plastica per la poca traspirazione e un acceleramento della formazione di piaghe da decubito

Le piaghe da decubito sono lesioni molto dolorose e che guariscono difficilmente. Un cuscino antidecubito si rivela fondamentale per un paziente su sedia a rotelle che non solo lo proteggerà da eventuali lesioni da decubito ma si rivelerà indispensabile per una maggior stabilità sia del tronco che del bacino.

 

Sollevatori per anziani e disabili: quale scegliere tra quelli elettrici e quelli idraulici?

I sollevatori per anziani e disabili sono utili per coloro che hanno il compito di aiutare nonni, parenti, anziani, disabili a causa delle loro capacità motorie scarse o addirittura assenti.
Sono dispositivi che garantiscono la loro sicurezza durante l’atto di aiutarli a sollevarli dal letto o per evitare che facciano movimenti bruschi o poco articolati così da evitare dolori o infiammazioni gravi.

La loro caratteristica fondamentale è quella di essere in grado di spostare e sollevare le persone che sono:

  • Impossibilitate a muoversi a causa di interventi chirurgici, patologie o altro
  • Costrette su sedie a rotelle
  • Allettati

Il sollevatore è composto da 3 parti:

  • Un sostegno che ha alla base due piedi perfettamente paralleli tra loro ai quali sono apposte delle rotelle
  • L’imbracatura che è il perno dei sollevatori essendo la parte in cui la persona viene sollevata e trasportata
  • Il meccanismo che permette al macchinario di sollevare la persona

Esistono due tipologie di sollevatori, quelli idraulici o manuali e quelli elettrici.

I sollevatori idraulici hanno il braccio sollevatore che viene azionato tramite leve e pistoni idraulici. Non c’è assolutamente bisogno della corrente elettrica perché il macchinario viene avviato manualmente.


I sollevatori elettrici vengono azionati in automatico ed il tutto avviene elettronicamente grazie ad un telecomando che è in grado di far abbassare o alzare il braccio meccanico.

È molto importante approfondire la differenza che intercorre tra questi due tipi di sollevatori.

Il sollevatore idraulico funziona in modo manuale azionando un meccanismo a pompa idraulica, da cui prende appunto il nome, tramite una leva. Sono:

  • Costruiti in acciaio o in alluminio
  • Possono essere regolati in larghezza per favorirne la stabilità, Dotati di ruote per lo spostamento e due di queste sono dotate di sistema frenante

Nonostante sia un dispositivo che regala un grandissimo aiuto sia al paziente che all’assistente, questa particolare tipologia di sollevatore richiede un particolare sforzo fisico per azionare la leva idraulica.

I sollevatori elettrici vengono azionati in modo elettrico da un motore a batterie. Per gli assistenti o i parenti che si prendono cura di anziani o disabili è facile utilizzarli perché basta azionare tramite un telecomando le operazioni di sollevamento o riposizionamento. La console di comando permette di capire anche a che livello la batteria del sollevatore ha raggiunto.
Questi specifici macchinari sono del tutto automatici e non necessitano di nessuno sforzo fisico da parte dell’operatore. Garantiscono la sicurezza al 100% non solo per l’anziano o il disabile ma anche per l’operatore o chi si prende cura del malato.

La scelta spetta all’operatore o ai parenti di anziani e disabili che dovranno utilizzare il sollevatore come mezzo fondamentale per il benessere del proprio caro.

 

Sedia a rotelle: quali sono le sfide quotidiane da affrontare?

La sedia a rotelle è un mezzo necessario e fondamentale per tutti coloro che hanno difficoltà a muoversi o che non riesco a farlo liberamente.
Il mercato italiano, e non solo, ci offre una vasta gamma di prodotti da quelli più semplici a quelli più equipaggiati, da quelli manuali a quelli ad energia elettrica e con comandi specifici per incentivare il movimento della carrozzina.

Nonostante questo però, parliamo di uno strumento che serve a soddisfare un determinato bisogno che è quello di potersi muovere liberamente sia in ambienti esterni che in ambienti interni.
La scelta della sedia a rotelle condiziona molto anche l’utilità del mezzo. In alcuni casi la situazione del paziente non è definitiva ma temporanea magari dovuta ad una grave caduta accidentale, un’operazione agli arti inferiori. Mentre in altri casi la carrozzina è strettamente necessaria.

Chi dovrà conviverci per sempre affronta molte difficoltà nella vita di tutti i giorni. In molti vivono questa situazione con maggior difficoltà mentre altri la affrontano più facilmente vedendo nella sedia a rotelle un’amica speciale, qualcuno che dovrà affrontare con lei gioie e dolori, preoccupazioni e risate. Un vero e proprio compagno di viaggio.

La sedia a rotelle permette alle persone con problematiche motorie di acquisire una nuova autonomia che potrebbero godere ancora di più se ciò che li circonda aiuterebbe. Stiamo parlando di tutto ciò che impedisce alle persone con disabilità motorie di potersi muovere liberamente fuori dalla propria abitazione ma anche all’interno.

Ci riferiamo alle barriere architettoniche. Eccone alcune:

  • Scale di un’abitazione
  • Scalini dei treni, bus, circolari
  • Scalinate di accesso ad edifici pubblici
  • Marciapiedi senza rampe per disabili di accesso

Ostacoli che diventano un vero e proprio problema per chi si sposta in sedia a rotelle.

Per quanto riguarda le abitazioni, i problemi riscontrati sono generalmente:

  • Presenza di scale
  • Abitazione strutturata a più piani
  • Spazi troppo stretti e spigolosi

Solitamente all’intento di un’abitazione, per poter compiere in completa autonomia ogni mansione, è indispensabile progettare ed arredare il proprio appartamento. Di conseguenza:

  • Superficie della casa ampia
  • Evitare l’uso di scaffali alti, mobili appuntiti
  • Installati bagni per disabili
  • Cucina accessibile

Questo darà la giusta libertà di chi dovrà spostarsi in sedia a rotelle all’intento della propria abitazione.

Quando parliamo di spostamenti fuori dalla propria abitazione, la situazione diventa alquanto complicata. Recarsi in un qualsiasi luogo pubblico risulta difficoltoso e in molti casi addirittura impossibile.

  • Mezzi pubblici che non dispongono di scivoli o attrezzature apposite
  • Parcheggi per disabili ben lontani dalle entrare
  • Parcheggi per disabili molto spesso occupati da persone che non hanno necessità gravi

Infiniti possono essere gli esempi a riguardo. Abbattere queste barriere potrebbe donare a chi è costretto a vivere su una sedia a rotelle uno stile di vita più piacevole e rassicurante. Eliminando la costante ansia di dover uscire di casa ma non potersi muovere come si vorrebbe, anzi, come si dovrebbe.

È anche vero che molte cose sono cambiate e stanno cambiando. Tutti, noi e la società intera, sta diventando sempre più sensibile a questi aspetti. C’è ancora molto da fare e il miglioramento è ben visibile giorno dopo giorno.

Di grande aiuto più essere anche la giusta scelta della sedia a rotelle. Comprare una adeguata ad ogni tipologia di evento è fondamentale per gli spostamenti. Dalla carrozzina per interni a quella da esterno, l’ottima scelta renderà la vita un pò più serena grazie al processo ingegneristico e a tutte le innovazioni che le i nostri ausili sempre più avanzati e sofisticati offrono per migliorare la vita di tutte le persone.

 

Bagno sicuro per anziani? Ecco come arredarlo!

Gli anziani, con l’aumentare dell’età, accusano difficoltà motorie che rendono la vita di tutti i giorni poco confortevole e a tratti ancora più difficoltosa. Operazioni quotidiane come quella di andare in bagno. Per ovviare al problema è necessario una completa ristrutturazione del bagno inserendo ciò che potrebbe essere utile ed indispensabile sanitari e accessori vari.

Solitamente uno dei spazi del bagno in cui avvengono più incidenti è la doccia. Metterla in sicurezza è la prima cosa a cui pensare. La principale soluzione è quella di installare la sedia da doccia. Ne esistono diverse soluzioni:

Sedia da doccia con schienale: sedia molto comoda. Adatta per docce molto spaziose, con schienale e seduta regolabili così da offrire il maggior comfort. Struttura in alluminio e seduta e schienale in plastica rinforzata.

Sgabello da doccia: ottima scelta per rendere la doccia più sicura. Adatto per docce più piccole. Struttura in alluminio e seduta in plastica Ø 32,5 cm. Piedini antiscivolo, portata 100kg ed altezza regolabile.

Sedia da doccia con ruote: questa sedia doccia e wc è un valido aiuto per tutti quelli che hanno grosse difficoltà a deambulare in completa autonomia. Questa sedia consente all’anziano o al disabile di raggiungere il bagno con assoluta sicurezza, di lavarsi e di usare il wc.
È una sedia pieghevole, con rotelle, struttura in alluminio e seduta in plastica rinforzata.

Secondo elemento da prendere in considerazione è il maniglione. È utile per tutte quelle persone che hanno difficoltà a rialzarsi e a muoversi senza l’aiuto di un accompagnatore.
I mangioni possono essere usati sia per:

  • Sostegno vicino ai sanitari
  • Sostegno all’interno delle docce
  • Sostegno lungo le pareti del bagno

Possono essere realizzati sia in acciaio che in plastica resistente.

Terzo prodotto indispensabile per anziani e disabile è la sedia da bagno. Non sono altro che delle vere e proprio sedie ma dalla seduta aperta e dotata di un secchio che può essere rimosso e lavato.
Dotati di schienale, con struttura in alluminio e regolabile in altezza.

 

Sono elementi indispensabili per anziani e disabili. Prodotti che regalano sicurezza, comfort e benessere.

 

Deambulatore: per passeggiare con gusto in casa o all’aperto

Avere la libertà di passeggiare o di muoversi all’interno delle proprie mura domestiche è di vitale importanza e lo è anche per chi ha difficoltà a farlo a causa di problemi di deambulazione. I medici consigliano i deambulatori per mantenere sempre attiva e dinamica la propria vita. Fondamentale è, però, scegliere quello giusto.

Solitamente il deambulatori viene consigliato o addirittura prescritto dal medico quando una persona disabile è a rischio caduta essendo instabile su stampelle o ausili simili.
Il deambulatore è un sostegno molto più stabile, più forte e resistente tanto da rendere il paziente più sicuro durante una passeggiata.

I fattori indicativi che richiedono di norma l’uso di un deambulatore sono solitamente:

  • Poca forza nelle braccia
  • Scarso equilibrio
  • Fisico debilitato e debole
  • Patologie specifiche
  • Pazienti che si affaticano facilmente durante movimenti quotidiani

In questi casi il deambulatore aiuta il paziente a:

  • Fare brevi soste durante il tragitto grazie ai sedili incorporati
  • Aiutare il paziente a portare carichi leggeri
  • I pazienti possono muoversi su terreni irregolari (marciapiedi, strade)
  • Passeggiare senza aver paura di cadere o affaticarsi troppo in parchi, ville, piazze

Scegliere un deambulatore non è così difficile come si possa pensare. Basta seguire delle semplici accortezze. La prima cosa da tener conto è:

  • Età
  • Massa corporea
  • Lucidità del paziente
  • Stile di vita

Ma non solo questi aspetti sono da considerare perché scegliere un deambulatore prevede anche l’utilizzo di cui si deve fare dello strumento e quindi:

  • Considerare la maneggevolezza del deambulatore
  • Considerare l’uso che se ne deve fare (in casa, all’aperto, in spazi angusti, spazi piccoli o ampi)

È di vitale importanza essere consapevoli dell’uso che il paziente dovrà fare del deambulatore così da poter scegliere quello più adatto. Acquistarne uno da appartamento prevede il calcolo degli spazi in cui il paziente dovrà muoversi, come sono strutturate le stanze, la grandezza e la larghezza delle porte e tutti gli impedimenti come gradini o dislivelli.
Acquistarne uno da usare all’aperto, invece, è nettamente diverso da quello da usare in casa perché gli ostacoli che il paziente può trovarsi davanti sono: terreni irregolari, marciapiedi disastrati. La paura di cadere è ancora più forte ed ecco perché la scelta da fare deve essere ponderata e dettagliata.

Deambulatore tradizionale senza ruote

  • Composto da 4 piedi protetti da gommini antiscivolo
  • Impugnatura protetta da gomma in modo che le mani non scivolino
  • Leggero e pratico da usare
  • Stabile
  • Facile da lavare

Deambulatore con due ruote girevoli

  • Composto da 2 piedi protetti da gommini antiscivolo e 2 piedi con ruote girevoli
  • Garantisce maggior movimento rispetto al deambulatore tradizionale
  • Facilità nel cambio direzione
  • Leggero e pratico da usare

Deambulatori con stampelle ascellari

  • Usato dai pazienti instabili e pazienti che si stancano molto facilmente
  • Per pazienti che hanno bisogno di fermarsi dopo un breve tragitto
  • Fornito di sedile
  • Le stampelle hanno il compito di distribuire il peso evitando che mani e polsi si affatichino troppo

Deambulatore con freni

  • E’ composto da 2 ruote posteriori fisse e 2 ruote anteriore girevoli
  • La maniglia è corredata da freni per il controllo della velocità
  • Utile per passeggiate all’aperto e lunghi tragitti
  • Composto da sedile e da apposita sacca per appoggiare carichi leggeri
  • Leggero e pratico

 

Scegli il deambulatore giusto per far sì che le passeggiate siano piacevoli e la quotidianità più leggera.

 

Sedia a rotelle: caratteristiche e bisogni da soddisfare

Confort e qualità sono il giusto mix che fanno di una sedia a rotelle un ottimo prodotto in relazione al materiale, alla struttura e alle funzionalità che la contraddistinguono. Ma non solo anche la garanzia che stabilità e resistenza nel tempo siano siano ottimali.

La carrozzina è un aiuto fondamentale per le persone che hanno problemi motori grazie alla possibilità di potersi muoversi in autonomia. È un dispositivo di prima necessità in grado di garantire una normale vita anche in fase di recupero a breve termine.

Scegliere una sedia a rotelle giusta è impegnativo. Nonostante questo non è così difficile farlo dato che ad oggi si cerca di rispondere ad obblighi e parametri ben definiti per ogni tipologia di modello.
Acquistarne una oggi è abbastanza semplice. I modelli sono generalmente tutti simili tra loro ma sono le esigenze ad essere completamente diverse.

Le caratteristiche e le funzionalità da tener presente prima di acquistare una sedia a rotelle sono:

  • Peso: sedie a rotelle leggere in alluminio e titanio. Con un peso che non superai 16kg e molto comode per essere usate durante il giorno ma anche per essere riposte all’interno dell’auto
  • Struttura: sedie a rotelle pieghevoli facili da portare in giro per tutti coloro che hanno bisogno di praticità nella propria carrozzina
  • Autospinta: sono autonome senza dover ricorrere ad aiuti esterni. Anche le manovre e le rotazioni sono facili da effettuare.
  • Sistema basculante: ottime per chi ha la bisogno di doversi sdraiare e riposarsi durante il giorno sulla carrozzina grazie allo schienale reclinabile
  • Sistema elettrico: carrozzine elettriche a quattro ruote che permettono alla persona di potersi spostare in completa autonomia senza esercitare nessun tipo di sforzo.

I bisogno che una sedie a rotelle deve, quindi, soddisfare sono:

  • Agevolare spostamenti
  • Dare autonomia
  • Pieghevole
  • Elettrica
  • Adatta a persone con un elevato peso corporeo
  • Utile sia in casa che all’aperto
  • Adattabile agli ambienti più stretti

La scelta dei diversi modelli che il mercato propone è vasta.
Bisogna fare una suddivisione necessaria che va a racchiudere tutte le esigenze di cui abbiamo poc’anzi parlato.
Questa divisione riguarda le carrozzine ad autospinta e quelle da tradito, ovvero quelle che necessitano l’aiuto di una persona esterna.

Se la necessità è quella di una carrozzina leggera ma ben salda da usare per spostamenti sporadici è opportuno scegliere una sedia a rotelle pieghevole ad autospinta.
Se la carrozzina dovrà essere usato per diverse ore e per lunghi periodo è necessario scegliere una carrozzina standard da autospinta con braccioli estraibili
Anche le carrozzine elettriche regalano maggior indipendenza negli spostamenti sia all’aperto che in luoghi chiusi. Anche queste tipologie di sedie a rotelle possono essere pieghevoli e quindi facilitare lo smontaggio e il trasporto.

Per la giusta scelta, quindi, è fondamentale leggere ogni scheda prodotto, assicurarci che le dimensioni delle seduta siano giuste, che la sedia si adatti perfettamente a ciò che cerchiamo e per l’ambiente che dovrà ospitarla.

 

Rollator e Deambulatore: quali sono le differenze e le caratteristiche?

Per infortuni, per disabilità permanente o per vecchiaia, molte persone hanno difficoltà a deambulare e il loro primo bisogno è un sostegno per camminare. Spesso si sente parlare di deambulatori e di rollator, ma qual è la differenza e quali sono le caratteristiche che li contraddistinguono?

Continua a leggere

Guida all’Acquisto dei Deambulatori per Anziani e Disabili

Il deambulatore è un dispositivo medico usato da tutti coloro che hanno problemi con la deambulazione e quindi di un ulteriore bisogno di sostegno per un adeguato equilibrio e una migliore stabilità. Il mercato ne offre diverse versione ed è sempre più difficile scegliere quello giusto. Ecco allora una guida all’acquisto di un deambulatore per anziani e disabili.

Continua a leggere